È tempo di proseguire lungo il cammino dell’Integrazione Europea

È tempo di proseguire lungo il cammino dell’Integrazione Europea

Il percorso di Integrazione Europea ha subito, nel corso della sua storia, vari momenti di stallo e difficoltà, così come di momenti di rilancio e acc...

Il percorso di Integrazione Europea ha subito, nel corso della sua storia, vari momenti di stallo e difficoltà, così come di momenti di rilancio e accelerazione. Tuttavia, mai come adesso sembra che lo slancio dato dai padri fondatori e dai Trattati di Roma nel 1957 abbiano perso inerzia di fronte alle sfide poste dalla globalizzazione e alle forze nazionaliste che lo contestano alla radice.
I populismi di ogni matrice e genere crescono sempre più preoccupanti, mentre la spaccatura tra nazionalismo ed europeismo orami ha definitivamente egemonizzato gli spazi politici dei paesi europei. Proprio per questo il 2017 sarà un anno decisivo per l’Europa: le elezioni in Olanda, Francia e Germania saranno un test molto importante per capire la tenuta e le ambizioni di un progetto che mai come ora sta vacillando nelle sue fondamenta. Al contempo il 2017 è anche il cinquantenario della firma dei Trattati di Roma. E tale ricorrenza non potrebbe cadere in un momento più significativo per la storia dell’Integrazione Europea. Proprio i Trattati, infatti, diedero lo slancio definitivo a quello che con il tempo è diventata una della più significative ed importanti novità politiche nel mondo contemporaneo e che ancora oggi rappresenta per la sinistra l’unica prospettiva di ritrovare se stessa in un mondo sempre più globalizzato e dominato dalle forze liberali.
Proprio per questo i Giovani Democratici della Toscana aderiamo convintamente alla manifestazione organizzata per il 25 Marzo a Roma dal Movimento Federalista Europeo e dalla Gioventù Federalista Europea per commemorare un evento storico che ha profondamente segnato la storia del nostro continente e che mai come adesso è necessario ricordare per poter trarre nuova linfa e un nuovo slancio lungo il percorso di integrazione europea. È giunto il momento di compiere un passo avanti nell’integrazione degli stati nazionali verso un’Unione sempre più stretta. È giunto il momento che gli stati nazionali lascino andare e condividano alcune delle loro prerogative storiche come la difesa, gli affari interni e le politiche fiscali, in modo da garantire sicurezza e prosperità ai propri figli nel mondo che sarà. È giunto il momento di dire più Europa. Un’occasione da non perdere.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0