GIOVANI DEMOCRATICI TOSCANA: ADERIAMO IN MANIERA CONVINTA E CON ORGOGLIO AL TOSCANA PRIDE. CHIEDIAMO ANCHE AL PD DI FARLO

GIOVANI DEMOCRATICI TOSCANA: ADERIAMO IN MANIERA CONVINTA E CON ORGOGLIO AL TOSCANA PRIDE. CHIEDIAMO ANCHE AL PD DI FARLO

Il 18 giugno arriverà a Firenze il Toscana Pride, con una parata che attraverserà le vie del centro storico; sarà la manifestazione finale di una seri...

Il 18 giugno arriverà a Firenze il Toscana Pride, con una parata che attraverserà le vie del centro storico; sarà la manifestazione finale di una serie di iniziative che coinvolgeranno tutto il territorio regionale, affrontando come temi principali la parità di diritti, la tutela dei singoli e delle singole, dei legami affettivi e genitoriali e la laicità delle istituzioni.

Come Giovani Democratici non possiamo che aderire in maniera convinta. Da anni siamo in prima linea in questi battaglie, a fianco della comunità LGBTI e delle associazioni.

Lo abbiamo sempre detto e lo ribadiamo anche oggi: siamo favorevoli alla piena uguaglianza, al matrimonio egualitario, perché crediamo non ci debbano essere amori di serie A e amori di serie B, diritti di serie A e di serie B.

L’amore è una cosa bellissima, un diritto umano.

Le famiglie ed i loro bambini sono una cosa bellissima. Da tutelare. Tutti.

L’11 maggio é stata e resterà una giornata storica: finalmente il nostro Paese è uscito dal Medioevo dei diritti. E’ caduto un muro, siamo diventati un Paese più civile, più europeo, più giusto: abbiamo una legge che riconosce le unioni civili!

Quest’anno il Pride ha quindi un valore particolare e per questo ci piacerebbe che la festa dell’orgoglio LGBTI , stavolta, fosse anche quella di tutto il nostro Paese, che finalmente è riuscito a fare un passo avanti, un primo importantissimo passo avanti.

Avremmo voluto di più, è vero. Avremmo voluto non cedere ad ulteriori compromessi a ribasso sul testo del Ddl Cirinnà.  Lo abbiamo chiesto nelle piazze pienissime di #svegliatitalia  e attraverso mozioni presentate nei Consigli Comunali toscani ed in Consiglio Regionale. Per questo non ci fermeremo, e consideriamo questo solo l’inizio.

Ma è innegabile che sia un inizio importantissimo, atteso da tanti, troppi anni e reso possibile perché il nostro partito, il Partito Democratico, con determinazione ha sostenuto questa legge e giustamente in queste ore lo sta rivendicando.

Proprio per questo chiediamo al PD Toscano di condividere questa soddisfazione e felicità anche all’interno del Pride: aderiamo e sfiliamo insieme sabato 18 giugno nella grande parata che attraverserà le vie del centro storico di Firenze.

Sarà un Pride bellissimo, ne siamo certi,  condiviso con chi, finalmente può vedere riconosciuti i loro diritti ed il loro amore. Finalmente saremo in mezzo a loro a testa alta, certi di aver fatto il nostro dovere nel cercare di riconoscere i diritti a chi prima non li aveva.

Saremo in mezzo a loro per chiederne altri, perché il cammino verso la completa uguaglianza è ancora lungo, e la lotta contro omofobia e transfobia dobbiamo ancora vincerla.

Sarà una piazza arcobaleno bellissima in cui vi aspettiamo per sfilare insieme a noi

Raffaele Marras Segretario GD Toscana

COMMENTS