Contro l’omofobia!!!

A Siena nella notte tra venerdì e sabato scorsi due giovani  sono stati aggrediti. Sono un omosessuale e una transgender. Dopo la violenza pare che al...

diritti civiliA Siena nella notte tra venerdì e sabato scorsi due giovani  sono stati aggrediti. Sono un omosessuale e una transgender. Dopo la violenza pare che alcune persone abbiano pronunciato cori omofobi. Quanto accaduto è un fatto molto grave, al quale noi Giovani Democratici intendiamo rispondere con fermezza e con le nostre proposte.
Innanzitutto, dobbiamo avere il coraggio di dire che quanto avvenuto è un reato politico. È politico indipendentemente dall’orientamento politico delle vittime e degli aggressori. Orientamento che non conosciamo e del quale non intendiamo certo appropriarci, di cui nulla ci interessa in questa sede. Nonostante ciò, resta ed è un reato politico. È politico poiché è stato offeso ed aggredito il diritto, ed il diritto è l’unica disciplina morale alla quale necessariamente la Città e la politica devono attenersi.
Adesso è giunto il momento che i Partiti e le Istituzioni diano una segnale inequivocabile. Innanzitutto il nostro Partito e l’Amministrazione comunale. Noi Giovani Democratici Senesi non vogliamo che questa sia considerata una piccola, secondaria battaglia. È invece un’azione fondamentale, come ogni azione fondata sul diritto. La lotta politica non esisterebbe senza la percezione e la formazione del diritto umano e civile.
Vogliamo dirlo chiaramente: i diritti civili sono i diritti umani.
Non dobbiamo mai dimenticare che il compito costituzionale affidato alla Repubblica è quello di “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese” (art. 3 Costituzione delle Repubblica Italiana). La legittimità della Repubblica poggia sulla Costituzione e ogni discriminazione sociale pone in serio pericolo la legittimità repubblicana.
Noi Giovani Democratici ci opponiamo a questo reato ed a queste discriminazioni. Adesso la Città dia una risposta unanime! Da oggi abbiamo deciso di comunicare l’avvio della nostra campagna politica contro l’omofobia e per il rispetto e la consequenzialità di tutti i diritti civili. La porteremo avanti con l’aiuto delle associazioni del territorio che saranno interessate a farlo.
In questi giorni stiamo lavorando insieme a tanti amici perché la nostra volontà si traduca in un concreto atto del Comune di Siena: una mozione contro l’omofobia. Ne parleremo col Sindaco Franco Ceccuzzi, di cui conosciamo esattamente la sensibilità umana e civile.
Durante l’Assemblea comunale del nostro Partito abbiamo già dichiarato al Segretario Giulio Carli e all’Assemblea che le nostre istanze e quelle del Partito devono necessariamente passare per la morale del diritto, soprattutto sui temi etici. Ma non ci fermeremo ad una mozione sui diritti civili. Ci confronteremo col Comune anche per l’istituzione di un registro delle coppie di fatto e per la praticabilità del testamento biologico.
Ad un riconoscimento morale dovrà seguirne sempre uno sostanziale. Da oggi con convinzione e determinazione lavoreremo per l’affermazione e la pratica del diritto nelle sue varie articolazioni sociali: uomo e lavoro!

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0